Il mondo virtuale

Cari amici, il periodo di ristrutturazione del sito non è andato sprecato; in questo frangente ho frequentato un paio di chat ed altrettanti siti di incontri.
Il mondo variegato che vi si trova, mi ha portato indietro di 40 anni; all’epoca ero il direttore amministrativo dell’A.S. Roma ed il mio tesserino di riconoscimento sociale mi consentiva di spaziare per tutto lo stadio ad eccezione del rettangolo di gioco. Uno dei miei momenti più piacevoli era quello in cui si dava accesso ai tifosi per assistere alla partita; io mi piazzavo all’interno dell’ingresso della curva sud ed assistevo ad uno spettacolo unico. Una pletora di persone scalmanate entrava, chi di corsa, chi a passo veloce ma anche a camminata normale; io le guardavo in faccia e nella postura chiedendomi dove fosse stata nascosta fino a quel momento: sembravano usciti dal film di Tod Browning “freaks” del 1932.
La stessa impressione la provo leggendo alcuni post nelle bacheche delle chat predette: frasi senza senso, sgrammaticate ed incomprensibili nei loro concetti; poi ci sono i tuttologi, che a 40 anni sono ancora studenti, ma che probabilmente hanno conseguito un master nella chat stessa. Così, alla bisogna, abbiamo luminari di malattie infettive, strateghi di manovre militari e politici esperti in relazioni internazionali; dopo la sconfitta dell’Italia calcistica con la Macedonia (giustamente, noi eravamo alla frutta), son sicuro che tra di loro troveremo il massimo come responsabile della nostra nazionale. Poi ci sono gli influencer che sperimentano le teorie Goebelsiane sulla persuasione, ma ormai inquadrati, non hanno alcuna credibilità verso gli altri utenti. Gli insulti gratuiti non possono certamente mancare, come non mancano approcci da parte di chi vuole spillare soldi ai malcapitati utenti che sperano siano polli da spennare; poi c’è la prima donna, quella che dopo essersi siliconata tutto il corpo, vuole un rientro di egocentrismo e posta le proprie foto, parti siliconate più in mostra possibile, pretendendo tutte le luci della ribalta su di lei. Concludo con quei soggetti che ti contattano nella chat privata e dopo averti, secondo loro, illuso, spariscono nel nulla. In definitiva se ne può salvare un 20%, ma con grande sforzo
I siti di incontri sono un capitolo a parte e li affrontiamo la prossima volta.

21 aprile 2022                                                                                                                    Enrico Masucci

3 Commentì

  • Sono assolutamente daccordo con te. Quello pero’ che mi fa paura e’ che, poiche’ in questo mondo, che tu descrivi alla perfezione, ci viviamo, dovremmo digerire tutto cio’ che lo contorna…ed che io faccio fatica ad accettarlo. Questo fa si che spesso mi trovo spiazzato di fronte ad avvenimenti di questo genere…e non so come reagire. Mi piacerebbe avere il giusto spessore per superare razionalmente quei momenti. Pazienza…ma che fatica !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • il mondo cambia, adeguarsi o essere schiacciati. Io li seguo anche per capire meglio le mie nipotine

emasucci

Stiamo in contatto

Buona giornata a tutti voi,
Ho creato questo blog per far sì che ognuno di noi possa esprimere le proprie opinioni liberamente, senza condizionamento alcuno, per favorire quella riflessione che ci porti a ragionare con la nostra testa. Se riusciremo ad estrapolare i fatti dalle campagne di persuasione dei media e trarremo le nostre conclusioni in merito, saremo più liberi ed assorbiremo meno passivamente le tesi che il “potere” vorrebbe imporci.
Il primo segnale che ho avuto nel voler suggerire questa ispirazione di vita, che naturalmente dà fastidio a chi vorrebbe che si aderisse in modo inerte alle loro idee, me lo ha dato facebook che ha disattivato il mio account dove segnalavo unicamente l’uscita di un articolo per invitare gli utenti a leggerlo.
L’esortazione che vi faccio è quella di partecipare, se vorrete inviare un commento od un articolo, su qualunque argomento riteniate opportuno, lo pubblicherò. Unica condizione è il rispetto degli altri, per cui evitate offese, turpiloquio o pornografia.
Per proteggere questa libertà, il blog non accetterà pubblicità o finanziamenti da parte di terzi. Se vorrete chiarimenti, potete chiederli compilando il modulo che troverete nella sezione contatti del sito.
Con l’auspicio di leggervi presto, vi do il mio sentito benvenuto